Call for Papers

mandare la mail a  <leonardo.caffo@polito.it>

Numero 8 – Giugno  2018: Est/West – a cura di Hektor K. T. YAN (University of Hong Kong)

Est/West: se fosse l’animalità l’entità teorica in grado di connettere le differenze filosofiche e culturali tra oriente e occidente? In che modo gli animali, transnazionali per definizione, potrebbero rappresentare un anello di congiunzione inedito tra oriente e occidente? I monaci tibetani mirano all’animalità con la loro posizione meditativa e così era anche per i filosofi più rappresentativi della tradizione occidentale contemporanea: il divenire animale di Deleuze, l’animalità di Derrida, la vita cinica dell’ultimo Foucault. E a partire da questa intuizione che si sviluppa il corpo concettuale del numero otto di Animot: sono accettati contributi riguardo l’animalità nel pensiero orientale, un confronto tra categorie filosofiche occidentali e orientali usando l’animalità come entità guida, reportage di viaggio in oriente, analisi dettagliata del ruolo degli animali di filosofie spirituali orientali, articoli di antropologia e sociologia sul differente ruolo degli animali nelle culture orientali e occidentali. Il numero ospiterà una conversazione inedita tra i curatori e Angela Terzani.

East / West: what if animality were the theoretical entity able to connect the philosophical and cultural differences between East and West? In what way can animals, transnational by definition, represent an innovative link between East and West? The Tibetan monks aim at getting closer to animality with their meditative position and so it was also for the most representative philosophers of contemporary Western tradition. Just think of Deleuze’s “becoming animal”, of Derrida’s perception of animality, of the cynical life of the last Foucault. Animot n. 8 starts form this intuition: contributions are accepted regarding animality in Eastern thought, a comparison between Western and Eastern philosophical categories using animality as a guiding entitity, travel report in the East , analysis of the role of animals in Eastern spiritual philosophies, anthropology and sociology articles on the different role of animals in Eastern and Western cultures. The number will host an unprecedented conversation between the curators and Angela Terzani.

Quaderno 3  -Giugno 2018: 4 tesi su Terzani – quaderno speciale senza call for papers

Numero 9 – Dicembre 2018: Milano: Animal City? – a cura di Stefano Boeri e Azzurra Muzzonigro

Milano Animal City (MAC) è stata una mostra e un progetto di ricerca curato dagli studenti del corso di urbanistica del 2015 e del 2016 al Politecnico di Milano diretto da Stefano Boeri e Michele Brunello. MAC ha prodotto visioni e suggestioni basate su un’esperimento mentale: l’ambiente milanese ri-colonizzato da specie animali e vegetali. Milano Animal City è il tentativo di partire dal punto di vista degli animali che abitano Milano progettando nuovi spazi di reciprocità tra specie umana e animale. A partire da questa esperienza il numero di Animot “MilanoAnimal City?”  indagherà le relazioni tra urbanistica e animalità. Si accettano contributi, a partire dalla descrizione del numero, che si focalizzino sui seguenti temi: biodiversità e design urbano; urbanistica e animalità; ecologia e urbanistica; filosofia dell’urbanistica.

Milano Animal City (MAC) was an exhibition/research curated by the students of the Urbanism and Urban Design courses 2015 and 2016 at Politecnico di Milanoby profs. Stefano Boeri and Michele Brunello. MAC presents suggestions and visions for the ri-colonisation by animal and vegetal species of the milanese urban environment. Milano Animal City looks, indeed, to the city of Milan starting from the point of view of the animals that inhabit it, designing new spaces of reciprocity among human and animal species. Starting from this experience the issue “MilanoAnimal City?” of Animot  will delve into the relations between Urban Design and Animality. We will accept contributions, starting form the above mentioned topics, from the following areas of research: Biodiversity and Urban Design; Urbanism and Animality; ecology and urbanism; philosophy of urbanism.

DMYZero